UNITY TUTORIAL #4 – EasyAR

0

UNITY TUTORIAL #4 – Realtà Aumentata – EasyAR

Per vedere tutti i tutorial: www.marcopucci.it

 

In questo tutorial realizziamo un’applicazione in AR senza utilizzare Vuforia.
Vuforia è gratuito per applicazioni in fase di sviluppo. Se la vostra applicazione è destinata ai market Apple e Android il costo di Vuforia è di 500$ (https://developer.vuforia.com/vui/pricing) per tutte e due le versioni della singola App.
Vuforia è stato integrato all’interno di Unity perchè molto potente e ben realizzato. Il mio consiglio è quello di utilizzarlo e fare spendere 500$ al vostro cliente.
Per realizzare applicazioni in AR a costo zero possiamo utilizzare la libreria EasyAR.

 

Con EasyAR possiamo pubblicare App senza watermark. Vi invito comunque a leggere la pagina dei prezzi delle licenze per vedere le differenze tra quella gratuita e quella Pro (500$) – https://www.easyar.com/view/sdk.html
Verificate voi se per una applicazione professionale è più potente EsayAR o Vuforia.

 

EasyAR
Registratevi al sito https://www.easyar.com/view/login.html
Aprite Unity. Create un nuovo progetto, in File /Build Settings impostate il vostro sistema iOS o Android cliccando poi su Switch Platform.
Click su Player Settings. Dentro Other Settings, in Package Name dovete scegliere un nome mantenendo la forma: “com.nome.secondonome”.
Torniamo sul sito di EasyAR. Click su Add SDK License Key.

 

Unity-EasyAR

 

Compilate i campi come nella figura qui sopra e cliccate su Confirm.
La vostra licenza è stata creata (dovete copiarla e incollarla più avanti dentro Unity).
Scarichiamo la libreria da questo link: https://www.easyar.com/view/download.html

 

 EasyAR-download

 

Aprite la cartella .zip
Doppio click sul file EasyAR_SDK_2.3.0_Basic.unitypackage e il package si installerà nel vostro progetto Unity.
Nell’Asstes di Unity appare la cartella EasyAR. Al suo interno, dentro la cartella Prefab, c’è un file chiamato EasyAR Startup.
Spostatelo all’interno della scena.
ATTENZIONE: se nel vostro progetto è presente già una Camera dovete eliminarla.

 

 In alto a sinistra selezionate EasyAR_Startup. Nelle sue proprietà a destra inserite la Key copiata dal sito EasyAR.

Unity-tutorial-EasyAR

Sempre nell’Assets, dentro la cartella EasyAR / Prefabs, doppio click nella cartella Primitives. Selezionate ImageTarget e trascinatelo nel pannello di sinistra.

 

EasyAR-imagetarget

 

Torniamo in Assets. Create la cartella StreamingAssets.
Al suo interno dobbiamo trascinare il nostro marker. Scegliete un’immagine e mettetela all’interno di questa cartella.
Per questo esercizio utilizzerò quest’immagine dal sito https://www.freepik.com
https://www.freepik.com/free-vector/worker-playing-with-augmented-reality-glasses_999944.htm#term=augmented%20reality&page=1&position=8

 

omino

 

StrainAssets

 

Selezionate ImageTarget (a sinistra). Nelle proprietà a destra inserite in Path il nome completo dell’immagine (con l’estensione), nel mio caso omino.jpg
In Name inserite un nome qualsiasi.
In Size dovete verificare le dimensioni della vostra immagine. Nel mio caso è di 620 x 620 pixel. Ho inserito 6.2 nella X e 6.2 nella Y.
Una volta terminato appare una forma rosa. E’ il nostro Marker. Rispetto a Vuforia non possiamo vedere l’anteprima dell’immagine e non possiamo verificare se è un buon marker oppure no. Sta a voi testare il suo corretto funzionamento.

 

 EasyAR-Unity-Image-Target

 

Ultimi due passaggi: Selezionate Image Target. In Storage (nel pannello a destra) selezionate Assest e in Loader (subito sotto) cliccate sul pallino e selezionate ImageTracker.
Inserite un oggetto 3D qualsiasi (scaricato dall’AssetStore gratuito) all’interno dell’ImageTarget, cliccate su Play e verificate se funziona!

 

ATTENZIONE PER UTENTI MAC
Nell’ultima versione di EasyAR c’è un piccolo bug (che verrà risolto con le prossime versioni). Se cliccando su Play nella finestra Game vedete tutto nero (e non visualizzate la vostra immagine ripresa dalla webcam) dovete settare Unity in questo modo:

Click su File / Build Settings. Click su Player Settings.

Copiate le impostazioni all’interno di Other Settings come nella figura qui sotto.

 

unity-export-aesyar

 

 

 

 

 

 

 

 

Licenza Creative Commons

I tutorial sono liberamente scaricabili e condivisibili sotto l’etichetta Creative Commons (non è possibile commercializzarli e modificarli)

 dat

 

 

 

 

 

 

 

 

About The Author